Confermate 30 mila presenze! Tanti i visitatori che non sono voluti mancare all’appuntamento con il benessere.

Confermato il successo per la quinta edizione del Biosalus, Festival Nazionale del Biologico e del Benessere Olistico che si è conlcuso domenica 2 ottobre nella splendida Urbino.

In Foto: Ludmilla Radchenko presente all'inaugurazione del Biosalus 2011 (da sinistra: Florido Venturi, Antimo Zazzaroni, Ludmilla Radchenko, Franco Corbucci, Maria Assunta Bordon, Enrico Zazzaroni)

 

La Città Ducale si è trasformata, per due giorni, in una vera e propria “agorà” del benessere, una “piazza” dove esperti e professionisti del settore si sono dati appuntamento per confrontarsi su tematiche riguardanti la nostra salute e il nostro benessere.

Tanti sono stati i visitatori che non hanno voluto mancare a questo appuntamento che, da ormai, cinque anni, arricchisce il panorama culturale urbinate.

Soddisfatti dei risultati raggiunti anche gli organizzatori di Biosalus. “Il Festival Nazionale del Biologico e del Benessere Olistico – afferma Antimo Zazzaroni organizzatore di Biosalus – offre un’occasione importante per tutti coloro che vogliono riscoprire un rapporto vero e autentico con ciò che ci circonda e non solo”.

Biosalus si è colcuso con lo spettacolo “Chinatown” a cura dell’Anisoara Show Dance Academy. Una performance che ha omaggiato il paese ospite di questa edizione, la Cina, con performance di danze cinesi tradizionali e folcloristiche a cui ha partecipato anche l’artista Olivia Wwong.